SC65_M74_2591
SC65_M74_2591

La famiglia Cechov: da sin a destra seduti: Efrossinia Emelianovna ( la nonna) Egor M- (il nonno, ex servo della gleba) Ludmila Pavlovna (la zia); in piedi Evghenia Jakovlavna (la madre) Pavel Egorovito (il padre) Mitrofan Egorovito (lo zio)

press to zoom
SC65_M74_2592
SC65_M74_2592

la famiglia Cechov: da sin a destra, seduti: Mikhail, Maria (fratello e sorella dello scrittore) Pavel Egorovito (il padre) Evghenia Jakovlavna (la madre) Ludmila Pavlovna (la zia) col figlio Gheorghi; in piedi: Ivan (il fratello) Anton (la prima fotografia di A.P: Cechov che si sia conservata)Nikoli, Aleksandr (fratelli dello scrittore) Mitrofan Egorovito (lo zio)

press to zoom
SC65_M74_2593
SC65_M74_2593

Manoscritto dell'incipit dell'autobiografia di Cechov

press to zoom
SC65_M74_2594
SC65_M74_2594

Panorama di Taganrog, città natale di Cechov

press to zoom
SC65_M74_2595
SC65_M74_2595

Taganrog, casa natale di Cechovg. Oggi museo

press to zoom
SC65_M74_2596
SC65_M74_2596

Taganrog, La casa dove si tenevano le lezioni di artigianato, Qui Cechov e i suoi fratelli imparavano il mestiere del sarto

press to zoom
SC65_M74_2597
SC65_M74_2597

Taganrog, il ginnasio dove studiò Cechiv dal 1868 al 1879

press to zoom
SC65_M74_2598
SC65_M74_2598

Taganrog, l'interno del teatro cittadino ai tempi di Cechov

press to zoom
SC65_M74_2599
SC65_M74_2599

Il cartellone del Revisore di Gogol. Spettacolo che Cechov vide da bambino

press to zoom
SC65_M74_2600
SC65_M74_2600

A. Cechov nel 1879,

press to zoom
SC65_M74_2601
SC65_M74_2601

Mosca intorno al 1890

press to zoom
SC65_M74_2602
SC65_M74_2602

Mosca, Kusneski Most in un disegno di Nicolai Cechov, fratello di Anton

press to zoom
SC65_M74_2603
SC65_M74_2603

Mosca, l'università, qui Cechov studiò medicina dal 1879 al 1884

press to zoom
SC65_M74_2604
SC65_M74_2604

La tessera universitaria-goliardica di Checov

press to zoom
SC65_M74_2605
SC65_M74_2605

Il prof. G.A. Zakharin, scienziato e professore dell'Università di Mosca, di cui Cechov seguì le lezioni

press to zoom
SC65_M74_2606
SC65_M74_2606

Cechov, secondo da sinistra, e i suoi compagni di Università

press to zoom
SC65_M74_2607
SC65_M74_2607

Voskresensk (Istra) l'ospedale di condotta dove Cechov nel 1884 fu tirocinante

press to zoom
SC65_M74_2608
SC65_M74_2608

La targhetta "Dott. A.P. Cechov"

press to zoom
SC65_M74_2609
SC65_M74_2609

Fotografia con dedica autografa di D. V. Grigorovic a Cechov

press to zoom
SC65_M74_2610
SC65_M74_2610

I.I. Levitan pittore e amico di Cechov

press to zoom
SC65_M74_2611
SC65_M74_2611

"Il fiume Istra nei pressi di Babkin" dipinto di I.I. Levitan, donato dal pittore a Cechov

press to zoom
SC65_M74_2612
SC65_M74_2612

Anton Cechov in un ritratto di suo fratello Nikolai

press to zoom
SC65_M74_2613
SC65_M74_2613

Una copertina della rivista umoristica Oskolko alla quale collaborò Cechov

press to zoom
SC65_M74_2614
SC65_M74_2614

Una copertina del giornale satirico Budilnik al quale collaborò Cechov

press to zoom
SC65_M74_2615
SC65_M74_2615

la redazione del Budilnik in un disegno di M. Ciemodanov-Lilin, Cechov è il secondo da sinistra

press to zoom
SC65_M74_2616
SC65_M74_2616

Anton e Nikolai Cechov

press to zoom
SC65_M74_2617
SC65_M74_2617

La stagione delle nozze, testo di A.P. Cechov, disegni di N. Cechov

press to zoom
SC65_M74_2618
SC65_M74_2618

lo scrittore N.S. Leskov (1831-1895)

press to zoom