SC21_M28_0837
SC21_M28_0837

Fotomontaggio di un razzo sulla rampa di lancio e una stazione orbiatante visti dallo Spazio

press to zoom
SC21_M28_0838
SC21_M28_0838

Juri Gagarin, il primo cosmonauta della Terra

press to zoom
SC21_M28_0839
SC21_M28_0839

Juri Gagarin, il primo cosmonauta della Terra

press to zoom
SC21_M28_0840
SC21_M28_0840

Mosca tributa accoglienze entusiastiche all'eroe

press to zoom
SC21_M28_0841
SC21_M28_0841

Juri Gagarin era ospite gradito di tutti i paesi del mondo

press to zoom
SC21_M28_0842
SC21_M28_0842

I primi cosmonauti sovietici

press to zoom
SC21_M28_0843
SC21_M28_0843

Il 24 maggio 1975, I piloti-cosmonauti dell'URSS Piotr Klimuk e Vitali Sevastianov fanno rappporto di esser pronti al volo

press to zoom
SC21_M28_0844
SC21_M28_0844

Per circa 2 mesi e mezzo P. Klimuk e V. Sevastianov facevano regolari servizi televisivi dalla stazione orbitale Saliut-4

press to zoom
SC21_M28_0845
SC21_M28_0845

L'equipaggio della'astronave Soiuz-18 ha effettuato numerosi esperimenti e ricerche a bordo della stazione Saliut-4

press to zoom
SC21_M28_0846
SC21_M28_0846

Houston, Ultimi allenamenti alla vigilia del volo sperimentale Soyuz Apollo

press to zoom
SC21_M28_0847
SC21_M28_0847

Il 15 luglio 1975. L'equipaggio sovietico della Soiuz-19 composto da A. Leonov e V. Kubasov, Eroi dell'Unione Sovietica, piloti-cosmonauti, prima della partenza per il cosmo

press to zoom
SC21_M28_0848
SC21_M28_0848

L'astronave Soyuz-19 è pronta al lancio

press to zoom
SC21_M28_0849
SC21_M28_0849

Il Centro sovietico di comando del volo spaziale. Da qui specialisti sovietici ed americani dirigono il volo EPAS

press to zoom
SC21_M28_0850
SC21_M28_0850

La nave scientifica sovietica "Kosmonaut Juri Gagarin", trovandosi in alto mare, seguiva il volo

press to zoom
SC21_M28_0851
SC21_M28_0851

Gli astronauti americani T.Stafford e J. Sleiton sono "ospiti" dei cosmonauti sovietici, nello scompartimento orbitale della Soiuz-19

press to zoom
SC21_M28_0852
SC21_M28_0852

La parte sovietica del programma EPAS è portata a termine. Sul posto di atterraggio della "Soyuz-19"

press to zoom
SC21_M28_0853
SC21_M28_0853

Al ricevimento al Cremlino i cosmonauti sovietici ed americani hanno consegnato al Segretario generale dei CC del PCUS L.I. Breznev una lastra-ricordo le cui metà sono state saldate nel cosmo

press to zoom
SC21_M28_0854
SC21_M28_0854

Terminato il volo congiunto sovietico-americano EPAS gli astronauti americani hanno visitato l'Unione Sovietica, nella foto: dopo la visita al Museo-panorama La battaglia di Borodino

press to zoom
SC21_M28_0855
SC21_M28_0855

L'esplorazione di altri pianeti, con l'ausilio delle sonde automatiche, è una delle vie principali seguita nello studio del cosmo

press to zoom
SC21_M28_0856
SC21_M28_0856

Il Centro di coordianmento e di calcolo. DA qui si dirige il volo e il funzionamento delle sonde automatiche, si elaborano le informazioni che pervengono

press to zoom
SC21_M28_0857
SC21_M28_0857

E' un panorama di Venere ricevuto dal veicolo di discesa della sonda Venus-10

press to zoom
SC21_M28_0858
SC21_M28_0858

Gli sputnik della Terra tipo Intercosmos sono il risultato del lavoro comune degli scineziati di molti paesi socialisti. Lo Sputnik Intercosmos-14 è sottoposto ai collaudi generali

press to zoom
SC21_M28_0859
SC21_M28_0859

Ogni nuovo lancio significa un altro passo sulla via dell'esplorazione dello spazio cosmico. L'assalto al cosmo continua!

press to zoom